Il Torneo dei Cavalieri d’Oro – La Finale!

Posted · Add Comment

Eccoci alla terza parte del Torneo dei Cavalieri d’Oro, fatto con Musha Shugyo RPG! Potete trovare la semifinale quila seconda parte qui e la prima parte invece qui. Ci è stato chiesto con quali regole facciamo i combattimenti! Per questo torneo abbiamo usato solo Musha con i Segreti del Chi e Hyper Armor. Il Modulo Hyper Armor è gratuito, lo trovate qui.

Le Schede, come sempre, le alleghiamo in fondo all’articolo. Gli scontri vengono eseguiti da me, in solitaria, seguendo le regole di Musha Shugyo (come già ribadito in passato). Neutralità assicurata, io gioco solo per divertirmi.

Gran finale: Aldebaran contro Shaka!

I due finalisti avanzarono attraverso le sale del Gran Sacerdote, con tutti gli altri dieci cavalieri loro compagni ai lati, sia per assistere allo scontro che per poter difendere al meglio la sacralità del luogo prescelto per lo scontro finale.
Aldebaran fissava sorridendo Shaka, porgendogli la mano e sperando che questi aprisse finalmente gli occhi, ma si rivelò una speranza vana, nonostante la stretta di mano ricambiata.

Lo scontro iniziò con il Cosmo bruciato di entrambi i contendenti, Cosmo che fece iniziò a scontrarsi tra i due e ad emettere sinistri bagliori, preambolo di quanto sarebbe poi avvenuto durante la lotta.
Il Great Horn si scontrò contro il Khan, ma nessuna delle due tecniche ebbe successo: entrambi i cavalieri vennero sbalzati all’indietro dalla potenza dell’esplosione che ne scaturì. Shaka fu il primo a reagire, iniziando a tentare di annientare i sensi dell’avversario, facendolo sprofondare nei più reconditi meandri dell’oltremondo.
Ma il Cavaliere del Toro non era tipo da arrendersi facilmente, nonostante la situazione ai limiti della sconfitta: richiamò quanta più volontà e Cosmo possibile, concentrandoli in un unico, possente, implacabile e rapido colpo.
La presa era finita, e Shaka era stato scagliato in aria senza difese.

“Great Horn!”

Nulla poté fare il Cavaliere della Vergine contro il sacro colpo del Toro, se non chinare il capo di fronte al vincitore del torneo delle 12 case. Tuttavia, il vincitore decise di condividere con tutti gli altri la sua gloria, dal momento che, a detta sua, senza avversari degni non avrebbe mai avuto modo di dimostrare il proprio valore appieno.
Ma le avventure non erano ancora finite…

Il vincitore del torneo è Aldebaran del Toro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
38 ⁄ 19 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
 
Supportaci cliccando su un banner!




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: